Ouroboros è una rivista trimestrale di STUDI TRADIZIONALI dedicata a chi cerca, a chi si sforza di definire la propria ragion d'essere, e per questo tenta di dar risposte alle domande che segnano la sua esistenza. E' una rivista nata con lo scopo di far riflettere, che si pone come strumento e supporto per quanti intendono andare oltre il semplice quotidiano, per guardare dietro al velo che separa ciò che si trasforma da ciò che è immutabile, ciò che passa da ciò che è eterno.

Giunta ormai al suo sesto anno di attività, Ouroboros offre spunti e pone dubbi, esprime ipotesi e disperde nubi, ponendo in attività la mente alla ricerca di una irraggiungibile Verità; coniugando razionalità e intuizione pone domande che esigono risposte, dalle quali nuove domande scaturiranno. E' la logica circolare dell'esistenza, che tutto contiene e in cui tutto si riconosce, il senso dell'Ouroboros che si morde la coda, concludendo un ciclo e insieme originandone un altro.

Ora Ouroboros è diventato multimediale, per coinvolgere il lettore in maniera più completa, per favorirne la concentrazione sugli argomenti trattati, per farne percepire l'atmosfera, grazie all'intervento simultaneo non solo di parole e immagini ma anche di video e audio, che aiutino la mente ad elaborare risposte alle domande che la tormentano.

La pagina FaceBook di Ouroboros sarà una palestra di idee, dove il confronto possa diventare naturale prosecuzione del pensiero, dove sia possibile postare interventi, offrire contributi, confrontare opinioni, discutendo insieme per allargare la mente.

Il mondo di Ouroboros è popolato da simboli e riti, saghe e leggende, esoterismo e tradizione; qui la mente indaga e lo spirito si rivela, per coniugare gli opposti e dare un senso all'esistenza.

A fianco ne abbiamo un esempio. Venite, andiamo a conoscerlo.