VERSO IL LAVORO CON LA FORMAZIONE: PARTIAMO DALLA MODA



OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Stiamo vivendo tempi veramente difficili, in cui la mancanza di lavoro è la grande emergenza nazionale. In ogni tempo e in tutti i continenti l’uomo e la donna hanno cercato la realizzazione personale attraverso il lavoro, che non è solo il modo di procurarsi il sostentamento, ma il mezzo tramite il quale l’uomo accresce le sue potenzialità conoscitive, fisiche, spirituali, morali ed economiche, impara a convivere, a relazionarsi con i suoi simili. Il lavoro è in cima alla lista delle condizioni essenziali per realizzare la propria personalità e concretizzare i propri desideri.
E’ piacevole e tranquilla la vita di chi dispone della giusta quantità di denaro per la propria esistenza quotidiana, mentre è terribilmente dolorosa e frustrante l’esistenza di chi perde il lavoro e non ha più la possibilità di autorealizzarsi, di camminare fra la gente con la stessa dignità e certezze di quando svolgeva la sua attività. E purtroppo, negli ultimi tempi, abbiamo assistito a tanti drammi familiari derivanti proprio dalla perdita del lavoro.
Una volta anche le strutture pubbliche italiane creavano posti di lavoro e contribuivano alla qualificazione dei cittadini con l’istituzione di validi corsi professionali, ma ahimè, oggi lo Stato, per mancanza di risorse, ha fortemente ridotto il suo interesse in questo settore.
La formazione professionale è un’arma strategica che l’Unione Europea vuole mettere a disposizione dei lavoratori, perché la crede utile per far crescere le aziende locali

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

tramite la qualificazione e l’aggiornamento permanente dei dipendenti. Essa è anche uno strumento valido per combattere la disoccupazione, sia dei lavoratori licenziati o in CIG, sia per gli inoccupati o anche per quegli studenti che vogliono una qualifica professionale per iniziare a guadagnare e inserirsi in una società che cerca operatori altamente qualificati e preparati. Tutte queste iniziative permettono una specializzazione mirata, che onsente di entrare, o rientrare, nel mondo del lavoro senza problemi.
Da qualche anno le strutture pubbliche hanno lasciato totalmente nelle mani dei privati il compito di promuovere corsi di formazione professionale in tutti i settori. Non importa il settore in cui ci si inserisce con la riqualificazione, l’importante è riqualificarsi per iniziare un nuovo lavoro, magari seguendo le proprie aspirazioni, se questo non si è potuto fare prima. Infatti sono molti che, per ottenere un posto di lavoro, hanno accettato di svolgere un’attività frustrante che non amano, e che rappresenta per loro solo un mezzo di sostentamento.
Con la formazione professionale, nei settori più vari, si può cominciare a riappropriarsi della propria dignità, sottratta dalla perdita dell’attività lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *